I condizionatori, se usati in modo sbagliato, possono essere responsabili di problemi respiratori, primi fra tutti i raffreddori e i mal di gola estivi. E non serviva certamente uno studio francese pubblicato sull’International Journal of Epidemiology a confermare questo.

L’utilizzo sconsiderato del condizionatore può avere ripercussioni negative sulla salute. A nostra difesa un interessante articolo pubblicato sul “Corriere della Sera” online che mette in evidenza i rischi di un utilizzo sbagliato dell’aria condizionata. E allora vediamo quali sono le buone regole da seguire per evitare malanni fuori stagione.

Innanzitutto la temperatura ideale è di 24-25° con umidità del 65% e il soffio d’aria fredda deve essere indirizzato verso l’alto in maniera di diffondere il fresco il più possibile nella stanza. Naturalmente la manutenzione dei filtri del condizionatore è indispensabile per garantire un funzionamento ottimale. Bere molto, inoltre, aiuta a combattere la calura e riduce i rischi dovuti al salto di temperatura tra ambienti diversi. In auto, in caso di tragitti brevi è bene non abbassare troppo la temperatura e circa 20 minuti prima di scendere è meglio spegnere l’aria e aprire il finestrino per abituarsi gradualmente al caldo esterno anche se, molto probabilmente, questa è una cosa difficile da realizzare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
SE NON ACCETTI I COOKIE POTRESTI NON VEDERE TUTTI I CONTENUTI DEL SITO
Più informazioni

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti. Leggi la Privacy Policy e la Cookie Policy

Chiudi